menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Michele Buonomo: "Occorrono norme più severe contro gli indisciplinati in mare"

Il presidente di Legambiente Campania ha commentato a mezzo nota stampa l'incidente verificatosi al largo delle coste salernitane e che è costato la vita ad una donna di 33 anni

"Una stagione estiva nera contrassegnata da troppi incidenti che evidenziano tutta la drammaticità del mancato rispetto delle regole sulle vie del mare. Fatalità, incoscienza, imprudenza ed indisciplina il mix micidiale del popolo dei naviganti in un mare che sta diventando sempre più una autostrada a scorrimento veloce senza regole e disciplina. Necessarie norme più severe in mare visto che il popolo dei naviganti spesso non rispetta le minime regole della sicurezza mettendo talvolta a rischio non solo la propria incolumità ma anche quella degli altri" così Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania, ha commentato a mezzo nota stampa il tragico incidente verificatosi al largo della costa salernitana e che è costato la vita ad una 33enne.

In Campania - denuncia Legambiente - è record di reati in mare per violazione del codice della navigazione: nel 2010 sono ben 321 le infrazioni accertate, quasi 80 al mese se si pensa che si concentrano soprattutto nei 4 mesi estivi, 353 persone denunciate e 64 sequestri effettuati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento