rotate-mobile
Cronaca Padula

Dieci indagati al Comune di Padula, nei guai anche l'ex sindaco Alliegro

Il caso ruota attorno alla realizzazione di due diversi opifici e al rilascio di autorizzazioni edilizie, secondo l'accusa illegittime

Abuso di ufficio e falso ideologico: queste le pesanti accuse per dieci politici dell'ex giunta comunale di Padula. Nei guai, l'ex sindaco di Padula, Giovanni Alliegro, e tra gli altri, gli allora assessori Paolo Imparato, Michela Cimino e Vincenzo Polito. Tutto parte dalla denuncia di un imprenditore di Padula inviato nel 2011 alla allora Procura della Repubblica di Sala Consilina: la settimana scorsa è stata notificata la conclusione delle indagini e la Procura ha disposto il sequestro preventivo di un negozio di Padula.

Il caso ruota attorno alla realizzazione di due diversi opifici e al rilascio di autorizzazioni edilizie, secondo l'accusa illegittime. Coinvolti nella vicenda, intanto, pure il progettista di un’opera edile realizzata da un privato, il titolare di una nota attività commerciale ed alcuni tecnici. Si attende che la Magistratura faccia chiarezza.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci indagati al Comune di Padula, nei guai anche l'ex sindaco Alliegro

SalernoToday è in caricamento