menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ragazzi della kermesse

I ragazzi della kermesse

Dieta Mediterranea, trenta giovani a confronto in Costiera Amalfitana

Make it MedEATerranean: fino al 1 settembre, workshop culinari e prodotti tipici da raccontare. Evento clou: mercoledì 31 agosto presso la Casa del Gusto con un "tour gastronomico" tra cinque nazion

Ben trenta giovani, dai 18 ai 29 anni, provenienti dalla Francia, Grecia, Spagna, Turchia e Italia, si stanno confrontando in questi giorni a Tramonti, in Costiera amalfitana, sulla presenza della Dieta Mediterranea e il suo stile di vita sono riconosciuti dall’Unesco come Patrimonio immateriale dell'Umanità.  Fino al 1 settembre, negli spazi del plesso scolastico di Tramonti (in frazione Polvica), questi ragazzi che rappresentano cinque organizzazioni internazionali, si stanno scambiando conoscenze sulle tradizioni alimentari dei loro Paesi d'origine, dando risalto ai benefici legati alla dieta Mediterranea e ad uno stile di vita sostenibile. “Make it MedEATerranean” è iniziato il 22 agosto su iniziativa di Yap Italia, insieme all'associazione Acarbio e in collaborazione con il comune di Tramonti, ed è inserito nel programma ErasmusPlus promosso dall'Agenzia Nazionale Giovani. Dieci giorni intensi di scambio idee, ricette, esperienze intorno anche a temi come lo “spreco del cibo” e la raccolta differenziata, con l'esempio positivo di un Comune come Tramonti, che ha raggiunto negli anni risultati lusinghieri. 

Soddisfatto l’assessore alla promozione turistica Vincenzo Savino: “E' uno scambio culturale e gastronomico che affonda le radici nella tradizione. Un momento di studio e di confronto, in cui oltre ai tecnicismi emerge la passione e la genuinità dei prodotti tipici di Tramonti, eccellenze della Divina Costa. Ancora una volta una vetrina internazionale che esalta la qualità delle nostre maestranze. Tramonti capofila nella ricerca gastronomica, un viaggio che parte dalla tradizione e approda alla sperimentazione". I prodotti della Costiera amalfitana sono gli ingredienti principali che utilizzano i partecipanti nel Laboratorio di cucina: un modo per valorizzare le produzioni locali e assaggiarli con ricette internazionali. La stessa preparazione quotidiana dei piatti tradizionali, e gli assaggi della cucina di altri Paesi, insegnano ad individuare differenze e somiglianze tra le tradizioni alimentari delle diverse aree del Mediterraneo.

Ed è su questo aspetto che l'intero progetto si chiuderà con un evento finale mercoledì 31 agosto (ore 18,30) presso la Casa del Gusto di Tramonti. Con un buffet aperto a tutti, si mostreranno gli esempi concreti di questo scambio culturale culinario. Un'occasione per vivere in una serata, un “tour” gastronomico (di saperi e sapori) tra ben cinque nazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento