menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Difendiamoci", presentato il progetto antitruffe agli anziani

La presentazione dell'iniziativa, voluta da questura e comune, è avvenuta nella sala giunta di palazzo di Città. Obiettivo è prevenire il fenomeno delle truffe agli anziani. Presenti il questore De Iesu e il sindaco De Luca

"Difendiamoci" è il titolo dell'iniziativa presentata presso la sala giunta del comune di Salerno e fortemente voluta dalla questura e dall'amministrazione comunale. Obiettivo dell'iniziativa è prevenire le truffe ai danni delle persone anziane, richiamando la loro attenzione e sensibilizzando i familiari e i conoscenti delle potenziali vittime dei raggiri.

Gli imbroglioni mettono in scena, con grande abilità, molte tecniche per rendere credibili le loro storie e spillare soldi ai malcapitati - si legge in un comunicato stampa della questura di Salerno - da qui la necessità di un’iniziativa di informazione capillare che coinvolgerà attivamente i servizi comunali e le forze dell’ordine, allo scopo di aiutare le persone anziane a sventare i tentativi di truffa.

E’ stato predisposto un opuscolo informativo che contiene consigli essenziali per difendersi e che sarà distribuito nel corso di incontri con gli anziani, previsti presso le comunità parrocchiali, le associazioni culturali, sportive e ricreative della provincia di Salerno. Presenti alla presentazione del progetto, che durerà tra i due e i tre mesi, il questore di Salerno Antonio De Iesu, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e l'assessore comunale alle politiche sociali Nino Savastano.

Al termine della conferenza stampa sono stati proiettati i due primi brevi filmati (“Il falso incaricato dell’Inps” e “Arriva a casa l’incaricato Enel”) realizzati dalla polizia di Stato e dalla redazione del noto programma televisivo Striscia la Notizia che hanno messo insieme le “loro indagini" per dare ai cittadini la possibilità di difendersi dalle truffe proponendo un’iniziativa mediatica di forte impatto comunicativo. Sul sito web della polizia di Stato – si legge ancora nella nota – sono peraltro pubblicate, con cadenza settimanale, le descrizioni dei raggiri più diffusi, arricchite dai video realizzati dalla redazione di Striscia la notizia, che fanno vedere dal vivo con quale facilità e naturalezza operano i truffatori.

Il questore di Salerno Antonio De Iesu, nel rivolgersi ai presenti (tra i quali molti anziani), ha dato alcuni consigli: "Mai fare entrare una persona sconosciuta in casa propria, a qualsiasi titolo si presenti; non farsi abbordare per strada da presunti amici, conoscenti, da amici dei figli o nipoti, né per ricevere denaro o pacchi, né per dare denaro". Il truffatore, ha rimarcato De Iesu, "ha fretta, ciò che chiede ha sempre carattere di urgenza: mette fretta perché non può dare tempo alla vittima di riflettere”.

Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, ha proseguito sulla linea del questore dicendo che “le forze dell’ordine, in questo caso la polizia municipale di Salerno e la polizia di Stato, hanno necessità di cittadini vigili, attenti, che facciano la loro parte”. Ha lodato “l’azione svolta dalle forze dell’ordine a Salerno, città che ancora oggi può ritenersi sicura rispetto ad altre province della regione Campania ed ha auspicato per la città di Salerno una crescita esponenziale fondata sulla cultura dell’accoglienza e della sicurezza”. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento