Diffamazione, Franco Siddi: "Pronti allo sciopero"

Il segretario nazionale della FNSI durante il congresso Usigrai: "Uno sforzo di solidarietà straordinario per uno sciopero lunedì contro l'ultimo pasticcio giuridico sulla diffamazione"

Franco Siddi

"Uno sforzo di solidarietà straordinario per uno sciopero lunedì contro l'ultimo pasticcio giuridico sulla diffamazione" queste le parole di Franco Siddi, segretario nazionale della FNSI (Federazione nazionale della stampa italiana), in merito al ddl Sallusti, in discussione in quesi giorni al Parlamento. Siddi ha spiegato che "la decisione sarà formalizzata domani alla luce di quanto farà il Senato". D'intesa con il presidente dell'Ordine dei giornalisti Enzo Iacopino Franco Siddi ha detto che "non essendoci le condizioni per rispettare i 10 giorni di preavviso per il servizio pubblico", il sindacato "è pronto a pagare le multe".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Dramma a Casal Velino: anziano esce dal mare e muore sulla spiaggia

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Covid-19, altri 19 casi positivi in Campania: il bollettino

  • Covid a Salerno e provincia: i nuovi positivi sono 78, boom a luglio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento