menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bufera in casa Uil: Ciancio si dimette dalla Feneal

Il segretario regionale Feneal Uil affida ad una nota le motivazioni delle sue dimissioni

Bufera in casa Uil. Luigi Ciancio, segretario regionale Feneal Uil, si è dimesso dalla sua carica. "Dopo la consegna ai massimi dirigenti della Uil confederale, il 2 luglio, di un dossier su Caserta dove si scelse di celebrare un prematuro congresso straordinario, da me mai condiviso - esordisce Ciancio in una nota - ha fatto seguito di un ulteriore denuncia circostanziata inviata sempre dal sottoscritto al segretario generale della Uil confederale Luigi Angeletti, al segretario generale aggiunto Carmelo Barbagallo, al segretario nazionale di categoria e ai segretari generali confederali della Campania e provinciale di Caserta per i gravi fatti accaduti nella struttura federale anche di recente".

"Dopo la missiva - continua il segretario dimissionario - ci si aspettava una decisione meno pilatesca o quanto meno rispettosa sia della missione cui è chiamato a svolgere chi fa questo lavoro sia nei riguardi di quella parte sana del territorio casertano, e non solo, oggi ancora speranzoso di un rilancio del sindacato reale. Si è scelto, invece, di avviare un congresso farsa a suggello di una reiterazione di modi di agire esecrabili sul piano politico, sindacale, umano e morale. Evidentemente - attacca Ciancio - si preferisce rimuovere il fatto che la federazione casertana è ancora oggetto di attenzione da parte degli organi ispettivi, giudiziari e inquirenti e nascondere tutto questo dietro la cortina fumogena di un imperante e controproducente status quo. Per questi ed altri motivi - conclude - con il preciso intento di prendere le distanze da tali comportamenti, rassegno le dimissioni da tutte le cariche in seno alla Feneal, riservandomi di intraprendere tutte le necessarie iniziative a tutela della mia persona e non solo della mia persona".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento