rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Nocera Inferiore

Trasferimenti dei disabili gravi in Rsa, la Uil Fpl chiede le dimissioni del direttore del Distretto 60

Il segretario generale provinciale della Uil FPL Salerno, Gennaro Falabella ha scritto ai vertici regionali e dell'Asl Salerno, per chiedere le dimissioni del Direttore Sanitario del Distretto 60 di Nocera Inferiore

A fronte delle convocazioni nelle commissioni Uvi dei disabili gravi e gravissimi per i trasferimenti in Rsa, il segretario generale provinciale della Uil Fpl Salerno, Gennaro Falabella ha scritto una nota ai vertici regionali e dell'ASL Salerno, chiedendo le dimissioni del Direttore Sanitario del Distretto 60 di Nocera Inferiore. Di seguito, il testo della lettera:

Noi della UIL FPL di Salerno riteniamo che la problematica del settore riabilitativo, più volte sollevata, non venga affrontata nel giusto senso e nel tentativo di chiarire ancora una volta e cercare di raggiungere un’intesa che soddisfi tutti, cittadini, pazienti e famiglie, lavoratori del settore e organizzazioni sindacali, società datoriali ed ASL-Salerno. A tal proposito, ribadiamo che quanto intrapreso, da ormai due mesi, dal direttore sanitario del Distretto n. 60 di Nocera Inferiore, l’unico distretto su 13 a procedere in questo senso, non ha fatto altro che scatenare reazioni per i disagi preannunciati dalle valutazioni della commissione U.V.I. di pazienti con disabilità gravi che ravvisavano la riduzione delle prestazioni riabilitative.

Reazioni, peraltro, manifeste da tutto il settore della riabilitazione privata accreditata. La preoccupazione dei pazienti, del personale del settore che ravvisano la riduzione delle attività, di conseguenza, la reazione delle organizzazioni sindacali che proclamano lo stato di agitazione di tutto il personale, sulla evidenza della riduzione delle attività di riabilitazione ed il licenziamento di 50 unità di personale su Villa dei Fiori, è logica e giusta anche nella considerazione che oltre ai licenziamenti, il territorio si impoverisce dell’indotto economico creatosi intorno la struttura. Quanto evidenziato ha comunque, sollevato anche la reazioni da parte delle famiglie dei pazienti, costituite in associazioni, che hanno manifestato con le forze sociali e sindacali contro la posizione del Direttore Sanitario f.f. del Distretto.

Lamentiamo l’assenza della posizione del Direttore Generale della Asl o perlomeno della Direzione strategica a quanto da mesi ribadiamo, che preoccupa tutti, sia per le prestazioni riabilitative non più garantite che per i descritti e preannunciati licenziamenti del personale del settore. Riconosciamo l’impegno dell’Asl che in altri settori ha raggiunto obiettivi importanti e risultati soddisfacenti, ma notiamo, per la sanità privata accreditata e riabilitativa la carenza di direttive e criteri perequativi, assenza che consente in questo caso al direttore sanitario del distretto di Nocera di assumere l’atteggiamento dell’essere onnipotente, l’esecutore di azioni, peraltro dubbie, che scatenano di conseguenza, reazioni.

È giusto a questo punto riflettere tutti insieme, su come procedere, ragionando sulle conseguenze provocate dal Direttore Sanitario del Distretto, della non considerazione delle persone fragili con disabilità gravi, che per altro conosce, che a prescindere, dovrebbero essere salvaguardati e difesi nell'ottenere quel poco di assistenza che il nostro sistema sanitario offre. Non è semplice accettare che da inopportune posizioni del Direttore Sanitario, scaturiscono, verifiche di organico da parte datoriale che preannunciano 50 licenziamenti, cinquanta famiglie senza più reddito, si evidenzia l’incompetenza specifica nella gestione delle problematiche del settore riabilitativo e chiediamo al Direttore Generale formalmente che il Direttore Sanitario del Distretto n. 60 di Nocera inferiore venga dimesso dall’incarico ed evitare per il futuro il verificarsi di tali situazioni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferimenti dei disabili gravi in Rsa, la Uil Fpl chiede le dimissioni del direttore del Distretto 60

SalernoToday è in caricamento