rotate-mobile
Cronaca

Sanità, la lettera del familiare di un paziente: "Tutti hanno diritto alle cure"

L'obiettivo è scuotere le coscienze soprattutto delle istituzioni

Un appello a fare squadra per tutelare il diritto alla cura per tutti, a partire da colore che hanno più difficoltà per determinate patologie. A lanciarlo è un familiare di una persona disabile, che vuole restare anonimo, il quale ha deciso di scrivere una lettera per scuotere le coscienze soprattutto delle istituzioni. 

Ecco la lettera:

Diritto alla Cura per tutti e alla portata di tutta in base alle esigenze primarie scientifiche sanitarie una presa in carico mirata e irrevocabile. C'è chi promuove Laboratori Esperenziali. Apprendimento per scoperta. Chi setting in ambiente protetto per poi generalizzare nel sociale. Chi progetti individuali di vita indipendente. Chi progetti individuali di gruppo. E chi protegge con una proposta di legge di Iniziativa popolare che ha raccolto più di 12000 firme per non lasciare nessuno indietro. Quelle persone che hanno patologie gravi, gravissime, invalidanti, irreversibili, strazianti che devastano intere famiglie moralmente, economicamente. Restituiamo dignità a tutti ognuno con le proprie competenze e possibilità le Disabilità, l'Autismo, le malattie rare, le malattie tutte, fanno parte di un impegno civico Istituzionale a garanzia del cittadino. All'utente finale serve il servizio Asl, Comuni Ambiti, Centri riabilitativi, Ospedali, centri privati in convenzione, famiglie: solo Uniti si può garantire respiro progettualità e continuità ai pazienti che hanno Diritto alle Cure e a godere di piccoli piaceri della Vita. Ringraziamo chi fino ad oggi ci sostiene e che queste  poche righe arrivino ai vertici,  a chi può agire,  per una Regione Campania sempre più all'avanguardia. Con un Augurio per tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, la lettera del familiare di un paziente: "Tutti hanno diritto alle cure"

SalernoToday è in caricamento