Metro stracolme e bus turistici nel caos: traffico in tilt e disagi nel giorno dell'Immacolata

Come mostra una foto pubblicata dal gruppo Facebook Figli delle Chiancarelle, due bus, nel primo pomeriggo, avrebbero bypassato i controlli ed il dispositivo anti caos. Sul Carmine, rissa sfiorata tra due automobilisti

I due bus - foto Figli delle Chiancarelle

Come sempre capita nei giorni festivi del periodo di Luci d'Artista, l'aria di magia e il caos e il traffico che si riversano in città, rappresentano due facce della stessa medaglia. Nel giorno dell'Immacolata., pienissime, le metro che collegano l'Arechi al centro, nel primo pomeriggio, con alcune fermate mancate per evitare di far salire nuovi passeggeri e creare condizioni di mancata sicurezza tra gli utenti. Intanto, sempre oggi, sul Carmine, all'altezza di piazza Sinno, a causa di un lieve tamponamento, due automobilisti stavano passando dalle parole ai fatti: rissa sfiorata e, fortunatamente, scongiurata grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

Non meno di fuoco, la situazione dei bus in città: come mostra una foto pubblicata dal gruppo Facebook Figli delle Chiancarelle, infatti, due bus, sempre nel primo pomeriggo, avrebbero bypassato i controlli ed il dispositivo anti caos: come si evince dallo scatto, si trovavano sul Lungomare, tra la Villa Comunale ed il teatro cinema Pasolini. E per domani, venerdì 9 dicembre, sono già già prenotati altri 177 bus turistici mentre, nell'intero week-end, oltre 500 i grandi mezzi che entreranno in città. Insomma, il caos del fine settimana è appena iniziato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento