menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Disagi alla piscina Simone Vitale - foto di Guglielmo Gambardella

Disagi alla piscina Simone Vitale - foto di Guglielmo Gambardella

Disagi alla piscina "Simone Vitale": tabellone spento, gocciola un condizionatore

I disservizi sono stati denunciati da spettatori che hanno assistito nel fine settimana ad una gara di pallanuoto. Le rassicurazioni del Comune: "Tutto ok tra pochi giorni"

Tabellone luminoso spento, un ariatore che gronda acqua, pare da due mesi. C'è bisogno di ritocchi urgenti alla piscina comunale di Torrione. La "Simone Vitale", nel fine settimana, ha ospitato eventi sportivi, in particolare una gara di pallanuoto. All'anomalia del tabellone spento è stato possibile ovviare con un altro più piccolo in sostituzione, una soluzione tampone in attesa del rimedio definitivo. Il Comune di Salerno rende noto che il guasto è conseguenza della bruciatura della scheda madre. Quella nuova è stata già ordinata, è pure in arrivo: spesa di circa 1500 euro.

L'obiettivo fotografico di Guglielmo Gambardella ha messo in evidenza una seconda disfunzione. Risulterebbe meno recente, vecchia di almeno due mesi. Riguarda uno dei condizionatori a bordo vasca. La ventilazione è fondamentale in piscina: tenere sotto controllo la temperatura degli ambienti, in aggiunta a quella dell'acqua che ovviamente prescinde dal funzionamento dell'ariatore, consente di evitare condensa nell'impianto sportivo ed evita anche l'effetto sauna agli spettatori. Nel fine settimana, però, il condizionatore ha ripreso a gocciolare, come si evince dalle fotografie pubblicate. Il problema deve risolverlo Salerno Energia, cui è stata inviata in mattinata una nuova segnalazione di guasto.

Foto di Guglielmo Gambardella

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento