rotate-mobile
Cronaca

Disoccupazione giovanile al 60,9% nel Mezzogiorno: le iniziative della Cgil Salerno

“In un mese abbiamo dato risposte ad oltre 200 ragazzi tra i 15 e i 29 anni, provenienti in gran parte dalla città di Salerno", sottolinea Antonio Capezzuto, segretario generale Nidil Cgil Salerno e responsabile del SOL

“I dati relativi al tasso di disoccupazione giovanile diffusi dall’Istat questa mattina rilanciano prepotentemente il dramma lavoro al Sud del Paese. Sono necessari interventi strutturali concreti e repentini per ridare fiducia e speranza ai nostri ragazzi”. Questa l'osservazione di Maria Di Serio, segretario generale Cgil Salerno, in merito ai numeri diffusi questa mattina che fanno salire nel Mezzogiorno al 60,9% la percentuale di giovani tra i 15 e i 24 anni senza occupazione.

 

“La Cgil Salerno – ha detto la segretaria - è già in campo per fornire assistenza e orientamento al lavoro attraverso il proprio sportello SOL. Abbiamo iscritto al programma “Garanzia Giovani”, finanziato dall’Unione Europea, moltissime persone nella speranza che questo percorso non si risolva nell’ennesima occasione mancata, con ragazzi formati e poi abbandonati a loro stessi. Ecco perché auspichiamo che gli organi preposti vigilino seriamente sulla bontà delle iniziative messe in campo, in modo che questo programma non diventi una ghiotta opportunità solo per le agenzie formative. La Cgil sarà su questo ferma ed intransigente. Auspichiamo che i Centri per l’Impiego mettano in campo da subito percorsi di avviamento al lavoro”.

“In un mese abbiamo dato risposte ad oltre 200 ragazzi tra i 15 e i 29 anni, provenienti in gran parte dalla città di Salerno – sottolinea Antonio Capezzuto, segretario generale Nidil Cgil Salerno e responsabile del SOL, lo Sportello di Orientamento al Lavoro - . Si tratta, per lo più, di giovani con bassa scolarizzazione, con gap informatici molto forti (conoscono Facebook, ma non posseggono una email né sanno navigare in internet) e residenti in zone ad elevato disagio sociale. Tutti si sono iscritti al portale cliclavoro.lavorocampania.it per accedere al Piano. La speranza è che dopo il percorso formativo possa iniziare per loro un concreto programma di avviamento ed inserimento nel mondo del lavoro”. Dalla prossima settimana la Cgil sarà operativa anche a Nocera Inferiore, nella sede di Corso Garibaldi 23 e a Battipaglia, in Via Rosa Jemma 26.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disoccupazione giovanile al 60,9% nel Mezzogiorno: le iniziative della Cgil Salerno

SalernoToday è in caricamento