Cronaca

Disordini nel post partita Portici-Ebolitana: Canfora contro i tifosi violenti

Il sindaco di Sarno: "Si tratta di un fatto gravissimo. Auspico che i responsabili dei disordini vengano individuati al più presto e siano assicurati alla giustizia"

Dopo i disordini di mercoledì sera verificatisi al termine della partita Portici-Ebolitana, andata in scena nello stadio di Sarno, il sindaco Giuseppe Canfora prende posizione parlando di “fatto gravissimo”. “Sono molto dispiaciuto che poche decine di facinorosi abbiano usato la violenza compromettendo una serata di sport tranquilla, con le due squadre finaliste affrontarsi a viso aperto, regalando gol ed emozioni” afferma Canfora, che ringrazio le forze dell’ordine e i vigili urbani che “anche in condizioni difficili come queste hanno saputo dar prova di grande professionalità. Auspico, inoltre, che i responsabili dei disordini vengano individuati al più presto e siano assicurati alla giustizia”. E stigmatizza “l'inciviltà di questi pseudo-tifosi, che non devono più entrare in uno stadio, perché pochi tifosi violenti non possono impedire lo svolgimento di una bella e pacifica partita di calcio come è stata la finale di Coppa Italia Portici-Ebolitana. Per fortuna - conclude Canfora - non ci sono stati feriti e i danni alla tribuna dello stadio "Felice Squitieri" sono meno gravi rispetto a quanto si temeva”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini nel post partita Portici-Ebolitana: Canfora contro i tifosi violenti

SalernoToday è in caricamento