rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Arriva "Tommy", il dispositivo che aiuta i diversamente abili a parcheggiare

Lo strumento verrà donato dall'associazione "Strade Sicure" ad una persona disabile segnalata dal Comune di Salerno. Il prototipo “Tommy 2.0” è già stato testato in anteprima nazionale, a Roma, con forte gradimento di cittadini ed automobilisti

Un dispositivo speciale, denominato “Tommy” verrà donato a fine gennaio dall’associazione Strade Sicure ad un disabile, segnalata dall’amministrazione comunale, che ha bisogno di un posto assegnato. Grazie a tale strumento questa persona non vedrà più occupato il suo posto auto da automobilisti scorrenti. In che modo? Un sensore verificherà l’occupazione dell’area in questione ed attiva un segnale sonoro in presenza di veicoli non autorizzati. L’allarme si interrompe quando il parcheggio viene liberato dal trasgressore oppure con il telecomando abilitato. Durante i test condotti finora la sensibilizzazione acustica e il conseguente “effetto gogna” per i trasgressori hanno dimostrato più efficacia della semplice sanzione nello scongiurare l’occupazione impropria degli spazi riservati ai disabili.  

Il prototipo “Tommy 2.0” è già stato testato in anteprima nazionale, a Roma, con forte gradimento di cittadini ed automobilisti, ma varie trafile burocratiche ne hanno ostacolato il riconoscimento normativo e la diffusione sul territorio, esponendo la mobilità dei disabili ai rischi derivanti dalla maleducazione e dalla disattenzione degli utenti della strada. Strade Sicure invita “altre aziende private di nostra conoscenza e che collaborano con noi già da anni, ma anche Enti pubblici, a seguire il nostro esempio per i posti assegnati in città. Ci auguriamo che il tutto possa essere supportato da una  campagna mediatica collaborativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva "Tommy", il dispositivo che aiuta i diversamente abili a parcheggiare

SalernoToday è in caricamento