menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dissequestrato il cantiere di Porta Ovest, i giudici accolgono la richiesta

Per la Procura, infatti, non sussisterebbero più i gravi pericoli che avevano portato al sequestro dell’opera voluta dall’ex sindaco Vincenzo De Luca

Accolta la richiesta della Tecnis di far togliere i sigilli al cantiere di Porta Ovest a Salerno. Per la Procura, infatti, non sussisterebbero più i gravi pericoli che avevano portato al sequestro dell’opera voluta dall’ex sindaco Vincenzo De Luca, oggi Governatore della Regione Campania.

Il cantiere era bloccato dal giugno del 2015 in seguito al sequestro probatorio eseguito dalla Direzione investigativa antimafia su disposizione della Procura: allora si verificarono dei crolli all’interno delle gallerie, mettendo a rischio la sicurezza del cantiere e la stabilità idrogeologica del Cernicchiara. Dopo i lavori, dunque, è stato disposto il dissequestro. Possono riprendere i lavori della Tecnis, la società che sta realizzando la mega opera da 150 milioni di euro, finanziata dalla Ue e che dovrebbe collegare, attraverso un sistema di gallerie, il porto commerciale e svincolo autostradale della Napoli-Salerno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento