Distretto sanitario di Materdomini: Cuofano stringe i tempi per il Polo Unico

Il sindaco di Nocera Superiore ha ricevuto rassicurazioni dal direttore sanitario dell'Asl Mario Iervolino sul progetto che è ormai in cantiere da diversi mesi

Cuofano e Iervolino

Maggio 2020 è la tempistica della roadmap che il sindaco di Nocera Superiore Giovanni Maria Cuofano ha chiesto al commissario dell’Asl di Salerno, Mario Iervolino, con il quale si è incontrato nuovamente stamane a distanza di qualche mese dall’ultimo vertice e dal quale ha ricevuto rassicurazioni per collocare a Materdomini il distretto sanitario unificato nell’ex struttura Mimosa in tempi più stretti. All’incontro, su richiesta del primo cittadino, ha preso parte anche Anna Castaldo, direttore del distretto sanitario di Nocera Inferiore.

Il summit

L’obiettivo dell’Amministrazione Cuofano è rilanciare il distretto di Materdomini, punto di riferimento per il tessuto sanitario del territorio. Il progetto proposto dal sindaco di Nocera Superiore è quello di una centralizzazione dei servizi sanitari e degli operatori all’interno della struttura dell’ex Mimosa, sempre a Materdomini, ormai liberata da vecchi contenziosi che si trascinavano da tempo. Ciò per garantire ancora più servizi al cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento