menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fuochi d'artificio

Fuochi d'artificio

Capodanno 2016: vietati botti e petardi, autorizzati solo i fuochi del Comune

Tutti i cittadini che violeranno la nuova ordinanza saranno sanzionati con un importo compreso tra i 25 e i 500 euro, a cui seguirà la confisca del materiale illecitamente utilizzato o detenuto

Dopo averlo annunciato solo qualche ora fa, il sindaco facente funzioni Enzo Napoli ha firmato un’ordinanza che vieta su tutto il territorio comunale, nel periodo dal 31 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016, in luoghi sia pubblici che privati, l’accensione, il lancio e lo sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e articoli pirotecnici similari, fatto salvo gli utilizzi autorizzati ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti. Insomma i salernitani potranno ammirare solo quelli che verranno sparati dal molo Masuccio Salernitano autorizzati direttamente dal Comune. 

Per quanto riguarda, invece, gli articoli pirotecnici di libero commercio, è consentito l'uso unicamente in zone isolate e comunque a debita distanza da persone e animali, fermo restante il divieto all'interno ed in prossimità di scuole, ospedali, uffici pubblici, luoghi di pubblico  e in tutte le vie o piazze affollate. Tutti i cittadini che violeranno la nuova ordinanza saranno sanzionati con un importo compreso tra i 25 e i 500 euro, a cui seguirà la confisca del materiale illecitamente utilizzato o detenuto.

Inoltre, tramite una seconda ordinanza, il primo cittadino vieta l’abbandono di carta e cartone nella giornata del 31 dicembre 2015. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento