rotate-mobile
Cronaca

Accoltellata a Salerno, difficoltà respiratorie per Emilia: l'ex rischia l'arresto

La 38enne viene tenuta costantemente sotto osservazione reparto di Terapia Intensiva di Cardiochirugia del "Ruggi d'Aragona". La prognosi resta riservata. I carabinieri, intanto, proseguono le indagini

Resta ricoverata, in prognosi riservata, presso il reparto di Terapia Intensiva di Cardiochirugia dell’azienda ospedaliera-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, la 38enne, Emilia D, che, lunedì sera, è stata accoltellata dal suo ex amante in via Generale Clark.

Il bollettino

Questa mattina la donna – recita il bollettino medico diffuso in mattinata – ha avuto difficoltà a respirare. Ma l’episodio è stato subito trattato dal dottore Severino Iesu, direttore dell’Uoc Cardiochirugia d’Urgenza. “In miglioramento – si legge – il quadro enzimatico epatico mentre permane una lieve compromissione della funzionalità renale”. La paziente, comunque, è “perfettamente cosciente”.

Le indagini

Intanto resta in stato di fermo l’infermiere, G.I, accusato dell’aggressione nei confronti della 38enne, con la quale, fino a poco tempo fa, aveva una relazione clandestina. Per oggi è attesa la convalida dell’arrestato da parte del sostituto procuratore Roberto Penna. L’uomo rischia l’accusa di tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione. Nella giornata di ieri, i carabinieri hanno sequestrato anche i vestiti dell’uomo oltre che il suo cellulare e quello della vittima. I due telefoni verranno controllati per verificare l’esistenza di messaggi intimidatori e per ricostruire la loro storia che stava finendo in tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellata a Salerno, difficoltà respiratorie per Emilia: l'ex rischia l'arresto

SalernoToday è in caricamento