Inviava messaggi hard ad un finto fidanzato: insegnante salernitana ai domiciliari

I fatti risalgono a gennaio scorso. La donna si è più volte presentata nei luoghi frequentati dalla persona che aveva preso di mira, effettuava continue telefonate e inviava messaggi dal contenuto sessualmente esplicito

Atti persecutori, diffamazione e calunnia. Questi i reati contestati ad una 47enne insegnante salernitana, finita agli arresti domiciliari. I carabinieri della Stazione di San Cipriano Picentino hanno dato esecuzione alla ordinanza emessa dal tribunale di Salerno.

I dettagli

I fatti risalgono a gennaio scorso. La donna si è più volte presentata nei luoghi frequentati dalla persona che aveva preso di mira, effettuava continue telefonate e inviava messaggi dal contenuto sessualmente esplicito. Millantava una relazione con un uomo sposato e con figli minori. Alla diffamazione si è aggiunta la calunnia: secondo l'accuaa, ha denunciato mendacemente alla polizia giudiziaria di aver subito violenze sia fisiche che sessuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

Torna su
SalernoToday è in caricamento