rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

“Donne 4.0 – Le tecnologie non hanno genere”: il 21 marzo arriva a Salerno “Rosa Digitale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Giovedì 21 marzo, alle ore 17,45, presso il SellaLab di Salerno (ingresso Lungomare Trieste 104) si terrà l’evento “Donne 4.0: Le tecnologie non hanno genere” organizzato da Rosadigitale in collaborazione con Sellalab Salerno, Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici e Comitato Femminile Plurale di Confindustria Salerno, Dipartimento di Scienze Aziendali - Management & Innovation System (DISA-MIS) dell’Università degli Studi di Salerno con il supporto di Digital South.Rosadigitale è un’associazione senza scopo di lucro per le pari opportunità di genere in ambito tecnologico il cui motto è “The conquest is information”. La conquista è informazione vuol dire che affinché una persona possa avere successo nella scienza e nella tecnologia non è importante il genere (donna e uomo) ma le competenze, l’informazione corretta, la creatività, la capacità di relazionarsi con gli altri.

Ogni anno, a marzo, mese in cui si celebra la giornata internazionale della donna, i referenti regionali, supportati dai collaboratori, organizzano eventi chiamati “petali” per sensibilizzare imprenditori, professionisti, insegnanti, ragazzi, bambini e genitori, donne, uomini, sulle pari opportunità di genere attraverso l’informazione. A marzo 2018, sono stati realizzati 1070 eventi sparsi in tutta Italia e in alcuni paesi esteri, tra cui: America, Turchia, Serbia, Bulgaria e Spagna.

Quest’anno la “Settimana Rosadigitale”, alla sua 4a edizione, con il petalo salernitano “Donne 4.0 – Le tecnologie non hanno genere”, si rivolge a tutte le imprenditrici, imprenditori, startupper, consulenti, professionisti, insegnanti e studenti per raccontare la storia di donne protagoniste in diversi settori di applicazione, dai Beni Culturali alla Sanità, dell’Interior Design e produzione di arredi su misura all’Agricoltura 4.0: Maria Luisa Cinquerrui (Sicilia), Elena Console (Calabria), Alessandra Pedone (Campania), Mariarosaria Scherillo (Puglia). Donne accomunate dalla stessa determinazione, passione per l’innovazione e voglia di fare impresa nel SUD.

Ecco i profili delle speaker:

Maria Luisa Cinquerrui, laureata in Ingegneria informatica e delle Telecomunicazioni all’università Kore di Enna, sin da piccola si dimostra appassionata alle tecnologie a l’imprenditoria. Fondatrice e amministratrice di Smartisland Group, si specializza in Intelligenza Artificiale applicata all’agricoltura. Startupper determinata e visionaria. Insieme al suo team crea “Daiki” un robot destinato a cambiare il modo di fare agricoltura. Dal 2016 è accelerata dal team di Digital Magics.

Elena Console, laureata in Scienze Politiche, consegue nel 1996 il dottorato di ricerca in Statistica computazionale specializzandosi in elaborazione di immagini da  satellite. Nel 1996 fonda la “TEA”, società di servizi specializzata in analisi economica e statistica che svolge attività di ricerca applicata e sperimentale in  diversi settori (tra i quali ambiente e beni culturali) con sede a Catanzaro. È stata coordinatore scientifico di diversi progetti di ricerca, anche a livello europeo, nel settore dell’ICT applicato ai Beni Culturali. In qualità di esperto  esterno ha lavorato per diversi enti pubblici, tra i quali il Ministero degli Affari Esteri, l’Istituto Nazionale di Economia Agraria, il Ministero per lo Sviluppo  Economico.

Alessandra Pedone, laureata in Architettura con lode, all'Università degli studi di Napoli “Federico II” e Master in Furniture Design al Politecnico di Milano. Dal  2003 socia in 'A4 Design & Contract srl', azienda di progettazione, servizi e produzione al retail, contract ed interior design. Il risultato delle esperienze avute è  stata la costruzione di uno studio professionale unito ad un moderno laboratorio di produzione, che permette di offrire un servizio di consulenza ‘chiavi in mano' per  importanti aziende, lavorando sia in Italia che all'estero. Seguiamo l’intero iter progettuale e produttivo degli arredi gestendo le implicazioni connesse con il  marketing, la comunicazione, l’architettura degli interni e degli allestimenti di punti vendita. Dal 2016 è Presidente del Comitato Femminile Plurale Confindustria Salerno e componente del C.I.F. Camera di Commercio Salerno. Numerose le attività organizzate,  formazione di qualità nell'Innovazione con il Politecnico di Milano e Unisa, diverse collaborazioni con il territorio ed un progetto quadriennale per Horizon 2020 in  collaborazione con 8 partner della Comunità Europea.

Mariarosaria Scherillo, originaria di Napoli, è una donna determinata e coraggiosa. Nel 1987, in seguito all’esigenza di conciliare lavoro e famiglia, decide di  lasciare il ruolo di manager di una multinazionale e diventare imprenditrice nel settore dell’Information Technology. Nasce così la CLE srl. Oggi l’azienda è una PMI  innovativa, attiva con successo nella realizzazione di prodotti informatici all’avanguardia (in particolare nell’ambito dei servizi socio sanitari), nell’alta  formazione e nel supporto tecnico specialistico in materia di Public e-Procurement. Nella sede principale di Bari e in quella di Milano lavorano oltre 40 addetti. Mariarosaria Scherillo è attualmente Vicepresidente Vicario del Comitato Nazionale di Coordinamento Territoriale (CNCT) di Confindustria Servizi, Past President della Sezione TIC (Terziario, Innovazione e Comunicazione) di Confindustria Bari-Bat.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Donne 4.0 – Le tecnologie non hanno genere”: il 21 marzo arriva a Salerno “Rosa Digitale”

SalernoToday è in caricamento