Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Zona Porto / Via Benedetto Croce

Doppio senso in via Croce, mozione bipartisan: la Fai revoca lo sciopero

Il documento, firmato da consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, è stato inviato al presidente dell'assise municipale Alessandro Ferrara

Sono ben otto, tra maggioranza ed opposizione, i consiglieri comunali di Salerno che hanno presentato al Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Ferrara una mozione per discutere, al prossimo consiglio comunale, della attuazione del doppio senso di marcia in via Benedetto Croce. 

I nomi

I firmatari sono i consiglieri Roberto Celano e Ciro Russomando (Forza Italia), Giuseppe Zitarosa (Lega), Dante Santoro (Salerno per i Giovani), Giovanni Lambiase (Salerno di tutti), Rosa Scannapieco (Progressisti per Salerno), Pietro Damiano Stasi (Moderati per Salerno) e Domenico Ventura (Indipendente).

La mozione

Secondo i consiglieri occorre “impegnare il Sindaco e la Giunta Comunale, per quanto di propria competenza, a voler ripristinare il doppio senso di marcia (con divieto per i mezzi pesanti) lungo l’arteria di via Benedetto Croce al fine di consentire una circolazione più fluida sul viadotto “A. Gatto” limitandone le sollecitazioni derivanti da un traffico intenso e per rispondere alle istanze di sicurezza di quanti percorrono quotidianamente il suddetto ponte, particolarmente pericoloso nelle ore serali”. Non solo. “Impegnarli a potenziare i parcheggi nella zona del Genio Civile, magari ricorrendo alla creazione di un “Modular Park” che rappresenta la soluzione ideale per moltiplicare i posti auto in quell’area. Realizzabile su più piani sovrapposti con prefabbricati struttura in acciaio zincato combinabili in varie forme e dimensioni, per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, è facilmente montabile e smontabile ed è particolarmente adatto anche come soluzione provvisoria”.

L’autotrasporto

Intanto gli autotrasportatori aderenti alla Fai rinunciano alla manifestazione di protesta, indetta nella giornata di venerdì. La decisione è scaturita dopo una nuova riunione, al termine della quale all’unanimità si è deciso di far prevalere il “bene della collettività tutta e della città di Salerno”. “Tale scelta, condivisa anche con il cluster portuale di Salerno, nasce dalla voglia di rafforzare, sotto un’unica regia, tutte le realtà del Porto di Salerno, per affrontare insieme i problemi legati sia alla viabilità e sia allo sviluppo del Porto stesso”, ha detto il segretario regionale del coordinamento Fai Angelo Punzi. “Con senso di responsabilità la Fai sceglie di mettere in primo piano la sicurezza e l’interesse comune rispetto all’interesse dei singoli; pertanto gli autotrasportatori hanno deciso di ritirare lo stato di agitazione, relativamente al divieto temporaneo sull’autostrada A3. Gli autotrasportatori confidano che i divieti imposti non superino il periodo di 90 giorni annunciato, e non cedono sulla richiesta di apertura in entrambi i sensi di marcia di Via Benedetto Croce, perché, come più e più volte indicato, tale apertura consentirebbe al traffico automobilistico di utilizzare l’arteria cittadina al posto del Viadotto Gatto, evitando che gli automobilisti salernitani, inutilmente, passino per il Porto di Salerno, subendo soltanto traffico, inquinamento e chilometri in più da percorrere, insieme a moto e veicoli industriali rischiando importanti incidenti stradali a causa di una mobilità promiscua”.La Fai con questa decisione sottolinea che la sicurezza dei cittadini è, da sempre, stata al centro dell’interesse dell’autotrasporto salernitano e campano. “Ben vengano i controlli alle infrastrutture che quotidianamente vedono circolare centinaia e centinaia di veicoli, privati e commerciali. Che tragedie come quella di Genova non si vedano mai più”, ha concluso il segretario regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio senso in via Croce, mozione bipartisan: la Fai revoca lo sciopero

SalernoToday è in caricamento