Droga ed estorsione, nuovo arresto per la figlia dell'ex carabiniere indagato per Vassallo

La ragazza venne già ammanettata il 30 dicembre scorso, quando fu sorpresa in auto dai carabinieri con un imballo di stoffa bianca contente 24 involucri di cocaina

E’ finita nuovamente nei guai la 24enne I.C., figlia dell’ex brigadiere Lazzaro Cioffi, coinvolto nell’inchiesta sull’omicidio dell’ex sindaco di Pollica Angelo Vassallo. La ragazza venne già ammanettata il 30 dicembre scorso, quando fu sorpresa in auto dai carabinieri con un imballo di stoffa bianca contente 24 involucri di cocaina. La perquisizione veicolare permise, inoltre, di rinvenire ulteriori quantitativi di cocaina nascosti sotto al sedile lato passeggero. Con la giovane furono arrestati altri tre complici, che finirono ai domiciliari. Per questi ultimi il Gip ha confermato la stessa misura cautelare. 

L'inchiesta

Nel corso delle indagini, estese alle utenze di persone a varo titolo collegate a I.C, hanno consentito di delineare gravi indizi di colpevolezza per altri episodi di cessione di cocaina e crack a carico della 24enne e di C. B., ma anche per una presunta tentata estorsione ai danni di alcuni acquirenti della sostanza stupefacente da parte di A. C. D. O. e C.B  commessa con l’uso di un’arma. Alla luce del quadro accusatorio, il Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha emesso le misure cautelari nei confronti di I.C. e degli indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento