menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltivava piante di cannabis in casa: arrestato un commerciante a Baronissi

Un tunisino, inoltre, è stato denunciato per minaccia aggravata: è entrato in un bar del luogo impugnando un coltello, per futili motivi

A Mercato San Severino, i carabinieri hanno rintracciato e tratto in arresto un 65enne ed 38enne del luogo, che, a seguito di condanne, rispettivamente per “occultamento o distruzione di documenti contabili” ed “omissione di soccorso”, dovranno espiare sei e quattro mesi di detenzione domiciliare. I militari, poi, insieme al personale del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno, denunciato, per minaccia aggravata, un 47enne di origine tunisina che, entrato in un bar del luogo impugnando un coltello, ha minacciato l’esercente per futili motivi. Fortunatamente è stato bloccato dagli uomini dell’aliquota radiomobile. L’arma bianca è stata sequestrata.

Numerosi, poi, i posti di blocco in zona. Inoltre, a Baronissi, i carabinieri hanno tratto in arresto  un commerciante 47enne del luogo, che, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato  trovato in possesso di una piccola serra corredata di lampade e sistema di areazione (grow room), contenente sei piante di cannabis indiana già recise ed in fase di essiccazione. Le operazioni, estese al suo esercizio commerciale, hanno consentito di trovare vari germogli essiccati della stessa sostanza ed uno spinello. La serra e lo stupefacente sono stati sequestrati e l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento