menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con i genitori e si fa arrestare: "A casa non voglio tornare più"

L’incredibile storia di un 23enne, A.G le sue iniziali, arriva da Eboli, città nella quale si trovava fino a qualche ora fa agli arresti domiciliari in quanto condannato in primo grado per rapina

Litiga con i genitori e decide di rischiare il carcere. L’incredibile storia di un 23enne, A.G le sue iniziali, arriva da Eboli, città nella quale si trovava fino a qualche ora fa agli arresti domiciliari in quanto condannato in primo grado per rapina. Il giovane, nella giornata di ieri, ha litigato aspramente con i genitori decidendo di abbandonare la casa per prendere un pò d'aria. Soltanto che per strada è stato fermato dai carabinieri, ai quali ha spiegato i motivi che lo avevano indotto ad uscire dalla sua abitazione. 

Il beneficio degli arresti domiciliari, quindi, gli è stato prima revocato e poi concesso nuovamente. Il giudice, infatti, si è detto favorevole al cambio di domicilio: non più ad Eboli ma a Campagna invitando il ragazzo a stare lontano dai genitori per evitare di finire direttamente in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento