Minaccia i medici e incendia l'auto dell'Asl: denunciato 38enne ad Eboli

E' lo stesso uomo che, nei giorni scorsi, aveva aggredito la consigliera comunale Teresa Di Candia

E’ stato fermato e denunciato il pregiudicato 38enne che seminava il panico nella città di Eboli. Dopo aver aggredito, nei giorni scorsi, il consigliere comunale Teresa Di Candia e il titolare di un’autoscuola, nelle ultime ore ha minacciato i medici e il personale sanitari del Centro di Igiene Mentale situato in via San Giovanni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nuova aggressione

Il pregiudicato - riporta La Città - ha spaventato medici e infermieri e chinatosi sotto l’auto dell’Asl, ha dato fuoco ad un cartone provocando ingenti danni al mezzo. Sul posto sono giunti i carabinieri, che hanno ascoltato le testimonianze dei presenti. Il responsabile del dipartimento di salute mentale ha sporto denuncia all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento