Giovane di Eboli picchiato a sangue in discoteca: "Sono stati i buttafuori"

Il giovane, accompagnato dal padre, è giunto in ospedale con la faccia coperta di sangue e gli occhi a malapena aperti. Sull'episodio indagano i carabinieri

Faccia coperta di sangue ed occhi a malapena aperti. Così un ragazzo ebolitano si è presentato alle prime luci dell’alba di sabato all’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, accompagnato dal papà, dov’è stato subito preso in cura dal personale sanitario.

La denuncia

Il giovane ha raccontato di essere stato aggredito con calci e pugni dai buttafuori di una discoteca situata nella zona sud della litoranea, per motivi in corso di accertamento. Il padre ha sporto denuncia ai carabinieri, ai quali ha consegnato anche il referto redatto dai medici del pronto soccorso che, nel giro di qualche ora, hanno anche dimesso il figlio, il quale è potuto tornare a casa in attesa dei riscontri investigativi da parte della Compagnia dell’Arma. Le indagini sono tuttora in corso per ricostruire la dinamica  ed identificare i responsabili dell'aggressione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento