Terrore in litoranea ad Eboli, accoltellati due pescatori e il custode di un lido

Dalle 21 alle 22 di ieri due malviventi di nazionalità straniera, non ancora identificati, hanno agito, armati di coltelli da macelleria, lungo il litorale della zona sud

Momenti di tensione, nella serata di ieri, in località Campolongo di Eboli, dove, tra le 21 e le 22, si  sarebbero verificate tre rapine con tre accoltellamenti. Secondo le prime indagini, due pescatori e un custode di uno stabilimento balneare della zona sarebbe stati aggrediti da due giovani stranieri, con il volto coperto da cappello e mascherina, armati di coltelli da macellai. 

I tre episodi 

Il primo a finire nel mirino è stato un giovane pescatore che, durante la rapina, è stato colpito alla gamba, con i rapinatori fuggiti con soldi e telefonino; subito dopo è toccato al custode di un lido che, invece, ha riportato un taglio alla mano; infine l’altro pescatore di 23 anni, che è stato raggiunto da diversi fendenti in riva al mare. Le tre vittime sono state trasportate in ospedale dai sanitari del 118. Ma sono le condizioni del 23enne a preoccupare i sanitari, che gli hanno dovuto medicare tre ferite provocate da altrettante coltellate al collo, al torace e alla gamba. Sui tre episodi di violenza sono in corso le indagini da parte dei carabinieri, che, dopo i primi rilievi, ora sono sulle tracce della banda di malviventi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento