Cronaca

Raccolta differenziata ed ecoballe: indagato anche Vincenzo De Luca

Il legale del presidente della Regione Campania, però, precisa: "Il mio assistito non ha ricevuto alcuna informazione di garanzia"

 Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, risulterebbe - condizionale d'obbligo, alla luce di quanto ha dichiarato il suo legale -  tra le persone indagate dalla Procura di Napoli nell'ambito di una inchiesta sulla gestione delle ecoballe e della raccolta differenziata. 

I dettagli

"Il mio assistito non ha ricevuto alcuna informazione di garanzia", ha precisato il legale. In origine, erano 23 gli iscritti nel registro degli indagati, tra i quali anche il vice di De Luca, Bonavitacola, l'assessore all'Ambiente del Comune di Napoli, Raffaele Del Giudice, e funzionari delle aziende partecipate Asia e Sapna. L'ipotesi di reato è omissione di atti di ufficio in relazione al mancato smaltimento delle ecoballe e anche per il mancato commissariamento degli enti inadempienti agli standard della Unione Europea. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata ed ecoballe: indagato anche Vincenzo De Luca

SalernoToday è in caricamento