Sugar tax, imballaggi e occupazione: parla Boccia: "Prevalga il buonsenso"

Il presidente di Confindustria è intervenuto all'inaugurazione del nuovo stabilimento di CTI Foodtech a Salerno. Sulla quota 100: "E' l' immagine di un Paese che guarda al mondo delle pensioni e che guarda poco ai giovani"

"Abbiamo aumentato le tasse su due settori senza aspettare una fase di transizione. Ci sono criticità rilevanti nel rapporto con questo Governo. Speriamo prevalga il buonsenso. Abbiamo letto che c'è un confronto in merito ad una ridefinizione della manovra. Speriamo che su questi punti si possa recuperare buonsenso e valutare gli effetti sull'economia reale che certe scelte possono generare nel Paese". Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, parlando di sugar tax e tassa sugli imballaggi, a margine della inaugurazione del nuovo stabilimento di CTI Foodtech a Salerno, azienda leader nel settore della denocciolatura e player di riferimento nell'ambito dell'automazione industriale per frutta. Esteso su una superficie di 7mila mq l'hub - selezionato come anteprima del Cibus Tec - è frutto di un investimento di 6 milioni di euro. 

La presentazione

"Quando un'azienda apre le porte agli investimenti e alla crescita - ha detto Boccia presenziando al taglio del nastro - è una dimensione non solo interna all'impresa ma per tutta la comunità e al Sud vale doppio. Nella nostra Salerno, la mia città, vale ancora di più: legati da un filo rosso di cuore e di passione. E' un'azienda che ha investito e che guarda ai mercati globali. Dimostra che da Salerno non c'è un destino ineludibile. E' una storia d'Italia, specchio del Paese, un'Italia che vuole reagire. Speriamo in una politica economica coerente che non metta ansia alle imprese, a partire da questo dibattito di distrazione di massa, che vede applicare le manette prima ancora che vengano emesse le sentenze".

Le stoccate al Governo

"Dovrebbero costruire un conflitto interno e non mediatico. La ricetta è attivare immediatamente i cantieri: abbiamo fondi per 70 miliardi di euro, ci sono grandi opportunità per cantieri superiori a 100 milioni di euro. Dobbiamo valutare cantiere per cantiere, investire nella crescita e nell'occupazione: altre opportunità non ne vediamo. Vi dovete abituare - ha aggiunto - non solo ai centi commerciali ma anche alle industrie che in termini di metro quadro garantiscono più occupazione. Dobbiamo costruire un grande piano di inclusione giovani"

Quota 100

"E' l' immagine di un Paese che guarda al mondo delle pensioni e che guarda poco ai giovani - dice Boccia - Dovremmo costruire un grande piano di inclusione giovani. Non guardare solo dietro ma anche davanti a noi. Giovani e occupazione, ossia giovani e lavoro: ecco le nostre priorità". Oltre al presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, all'inaugurazione erano presenti 50 imprenditori dell'industria agroalimentare provenienti dall'Australia, Francia, Belgio, Spagna, Grecia, Bulgaria, Turchia, Cile, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Sud Africa, Marocco, Cina, Giappone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento