Cronaca

Elezioni a Salerno, Bellandi vieta i locali delle chiese dopo la riunione della Barone

La comunicazione ufficiale è stata inviata dal Vicario Generale dell'Arcidiocesi, don Alfonso Raimo, a tutti i sacerdoti

I locali delle parrocchie di Salerno non saranno più disponibili per incontri, manifestazioni e riunioni con una finalità politico-elettorale. Ad ordinarlo è il Vescovo di Salerno Monsignor Andrea Bellandi a seguito di una iniziativa che, qualche giorno fa, ha visto presente nei locali di pertinenza della chiesa di San Paolo la possibile candidata a sindaco Elisabetta Barone. 

Il messaggio 

La comunicazione ufficiale è stata inviata dal Vicario Generale dell'Arcidiocesi, don Alfonso Raimo, a tutti i sacerdoti. “Carissimi Confratelli, nel clima del dibattito politico pre-elettorale, desidero ribadire che il Clero rimanga assolutamente estraneo a qualsivoglia partito o schieramento politico. È pertanto assolutamente proibito rendere disponibili locali di proprietà della parrocchia o di altri enti ecclesiastici a rappresentanti di qualsiasi partito o raggruppamento politico, anche per incontri, dibattiti o confronti in cui siano rappresentate tutte le parti politiche”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Salerno, Bellandi vieta i locali delle chiese dopo la riunione della Barone

SalernoToday è in caricamento