Emergenza caldo e riduzioni idriche, l'avviso della Protezione Civile

La Protezione civile della Regione Campania avvisa che dalle ore 12 di sabato e per una durata di almeno 48 ore, potranno verificarsi condizioni di criticità per il rischio di una ondata di calore

Caldo e siccità nel nostro territorio. La Protezione civile della Regione Campania, infatti, avvisa che dalle ore 12 di sabato e per una durata di almeno 48 ore, potranno verificarsi condizioni di criticità per il rischio di una ondata di calore. In particolare, si prevedono temperature massime che saranno superiori ai valori medi stagionali di 3-4°C, associate ad un tasso di umidità che, nelle ore serali e notturne, supererà anche l’80-90%  e a condizioni di scarsa ventilazione. Clima torrido quindi che può rappresentare un rischio per la salute in particolare nelle persone anziane, nei bambini e nei soggetti con patologie invalidanti e croniche. Come sempre, dunque, è raccomandabile non uscire durante le ore più calde della giornata, dalle 11 alle 17. Inoltre, per mantenere l’idratazione, è molto importante assumere liquidi, in particolare acqua, né molto freddi né alcolici. Le bevande ghiacciate devono essere evitate ed è preferibile bere almeno due litri di acqua al giorno. Frutta e verdura sono da consumare in abbondanza e, circa gli abiti, meglio scegliere quelli in fibre naturali. Chi usa i condizionatori, infine, non deve dimenticare di regolarli in modo che la temperatura dell’ambiente sia intorno ai 25-27°.

Contemporaneamente al caldo, come è noto, c'è l'emergenza idrica. Come già sottolineato in più occasioni anche da Salerno Sistemi, è necessario un attento e contenuto uso della risorsa, con la relativa riduzione dei consumi. La scarsa piovosità della stagione invernale ha causato un inevitabile abbassamento del livello delle sorgenti, riducendo la disponibilità di risorsa. Si fa appello, dunque, alla sensibilità e al senso civico di tutti i cittadini, affinché vengano privilegiati gli usi idropotabili ed igienico sanitari, contenendo i consumi ed evitando sprechi ed utilizzi impropri della risorsa. Per favorire accumulo e regolare distribuzione nelle ore diurne, intanto, si è reso necessario ridurre la portata in uscita ai serbatoi dalle ore 23 alle ore 6 del mattino: si raccomanda di non utilizzare, in tale fascia oraria, gli elettrodomestici che prevedono l’utilizzo della risorsa idrica (lavatrici, lavastoviglie).


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento