menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza profughi, 45 tunisini a Campagna dopo i 53 di Sicignano

I novantotto profughi sono tutti in possesso di regolare permesso di soggiorno. Anselmo Botte, segretario provinciale della Cgil, critico con la politica del governo sull'immigrazione

Dopo i 53 profughi arrivati a Sicignano degli Alburni, altri 45 sono invece giunti nella città di Campagna, dove sono stati accolti dal sindaco Biagio Luongo e dai volontari mobilitati dal primo cittadino. I profughi, tutti tunisini, sono in possesso di regolare permesso di soggiorno e resteranno per alcuni giorni nella struttura di Madonna di Avigliano, dove sono stati sistemati, prima di ripartire alla volta del Nord Italia.

I 53 accolti a Sicignano degli Alburni, invece, anche loro in possesso di regolare permesso di soggiorno, avevano chiesto di poter ripartire subito alla volta del Nord o della Francia, presumibilmente per raggiungere i loro familiari o gli amici. Il segretario provinciale della Cgil Anselmo Botte ha criticato aspramente la politica del governo sull'immigrazione, definendola "fallimentare".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento