menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza ratti a Salerno: l'ira del Codacons, il sindaco scrive all'Asl

Il sindaco: "Non sfugge che tale situazione determina una vera e propria emergenza igienico sanitaria per il pericolo concreto della diffusione di gravi malattie proprio attraverso i ratti"

E' emergenza ratti a Salerno. Il sindaco Vincenzo Napoli, dunque, dopo le numerose segnalazioni dei cittadini, ha inviato una lettera all'Asl, per far fronte alla preoccupante situazione. "L’arrivo della bella stagione e il conseguente aumento delle temperature, in uno con una evidente mancanza di attività di profilassi sanitaria, ha provocato l’incremento abnorme su tutto il territorio comunale di animali pericolosi e infestanti- scrive Napoli -  Non sfugge che tale situazione determina una vera e propria emergenza igienico sanitaria per il pericolo concreto della diffusione di gravi  malattie proprio attraverso i ratti, insetti ed ogni altro agente potenzialmente portatore di patologie, con elevato rischio per  le fasce più deboli della popolazione, vale a dire i bambini e le persone anziane".

L'appello del sindaco all'Asl di Salerno

Risulta improcrastinabile che  codesta ASL faccia  fronte a tale emergenza  adottando  con ogni urgenza  un piano straordinario di interventi di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione dell’intero territorio comunale, rientranti nella sua  esclusiva competenza. Si resta in attesa di conoscere il calendario degli interventi straordinari che sarà programmato.


La nota del Codacons                  

                                                                                                                                        
Dopo la scandalosa foto circolata ieri in rete (in cui un gabbiano divorava un ratto sul Corso Vittorio Emanuele), scende in campo anche il Codacons, nella persona dell'avvocato Matteo Marchetti: “Già un anno fa avevo denunciato il degrado e presentai una denuncia alla Procura e ne conseguì una derattizzazione quasi immediata. Non si può più tollerare tanto degrado nella nostra città. Denunceremo di nuovo il fatto alla Procura ravvisando il reato di epidemia colposa”. Perplesso, dunque, il Codacons sulle mancate dichiarazioni dei commercianti sul tema, e sul fatto che "in una città turistica, come si vuol far credere che sia Salerno, si debbano vedere immagini raccapriccianti del genere e non si pensa ad una disinfestazione tempestiva, ma dobbiamo noi stimolare questi interventi sull’igiene pubblica che è la prima cosa quando si amministra una città", ha concluso Marchetti.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento