Emergenza rifiuti a Pontecagnano, l'opposizione contro il Comune: interviene Lanzara

Esplode la polemica per via della mancata raccolta lungo le strade cittadine. L'amministrazione comunale corre ai ripari affidando il servizio ad un'altra ditta

E’ emergenza rifiuti nel comune di Pontecagnano Faiano. Sono ormai giorni, infatti, che cumuli di rifiuti giacciono lungo le strade cittadine creando non pochi disagi alla circolazione pedonale e soprattutto emanando odori nauseabondi.

La polemica

A prendere di mira l’amministrazione comunale è il capogruppo della Lega Ernesto Sica che ironizza: “Il sindaco felicemente in vacanza. La nostra città sommersa dalla spazzatura. Emergenza rifiuti solo a Pontecagnano Faiano. Anche stavolta è tutta colpa di Ernesto Sica?”. Parole più dure dal consigliere comunale e leader del Movimento Libero Angelo Mazza: “La gestione dei rifiuti degli ultimi tempi sul nostro territorio sta assumendo contorni sempre più assurdi e a tratti misteriosi. Ma l’emergenza non è generale: riguarda solo il nostro territorio per un’improvvisazione del Sindaco e dell’Amministrazione che sta raggiungendo livelli altissimi.

Mazza ci va giù duro: “Ci ritroviamo strade sporche, consiglieri che invitano le persone a tenere la spazzatura in casa per dieci giorni, consiglieri delegati o presunti tali in difficoltà, operai del Consorzio senza garanzie sul proprio presente e futuro nonostante un impegno quotidiano straordinario, mezzi della raccolta fermi. Il risultato di una totale assenza di programmazione”. Di qui la proposta” A pagarne le conseguenze sono, soprattutto, i cittadini: non possono conferire l’immondizia, passeggiano tra la spazzatura, ma sono obbligati a pagare bollette sempre più salate. A questo punto, il Sindaco abbia almeno il buonsenso di scorporare dall’importo della tassa rifiuti una quota pari al numero dei giorni di una crisi generata esclusivamente da una pessima gestione amministrativa. L’improvvisazione trova riscontro anche nella scelta di predisporre, senza alcuna concertazione, un nuovo affidamento del servizio di raccolta rifiuti per una durata di due anni senza una reale pianificazione a lungo termine su costi e benefici.Ma a preoccupare ancor di più è il silenzio assordante dell’Amministrazione su questioni di primaria importanza per la nostra Comunità”.

Dopo il via libera della Regione Campania tra poco – denuncia Mazza – “ci ritroveremo un impianto di stoccaggio e trattamento rifiuti speciali in via Irno, a pochi metri dalle case, senza che il Sindaco ci faccia prima sapere e capire qual è la sua idea e come intende davvero garantire la tutela della vivibilità e dell'ambiente. E nel frattempo il Comune di Giffoni Valle Piana approva uno schema di protocollo d’intesa con Pontecagnano Faiano che prevede la nascita sul territorio di un impianto di compostaggio con una portata notevole. Ma la nostra Cittadinanza è ancora all’oscuro di tutto. Quando verrà coinvolta e informata? Come verrà salvaguardata?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento del sindaco

L’Amministrazione comunale prova a risolvere la questione del blocco della raccolta rifiuti operato nel corso delle ultime ore dal Consorzio di Bacino SA/2. Con l’affidamento del servizio ad un’altra ditta, individuata a fronte di una regolare procedura amministrativa, si è dunque messa la parola fine ad un problema che aveva generato inevitabili disagi in città. Soddisfatto il primo cittadino Giuseppe Lanzara: “Il provvedimento assunto si è reso necessario a seguito della sospensione della raccolta dei rifiuti da parte della ditta che si occupava del servizio. Come Comune, abbiamo sempre onorato ai nostri compiti, in primis quello di effettuare i pagamenti. Per questo, pur non avendo alcuna responsabilità nell’ambito di quello che è accaduto, ci siamo assunti la responsabilità di intervenire con immediatezza  affidando la gestione del servizio ad una nuova impresa che operasse con serietà e puntualità a partire da subito. Ci scusiamo con i cittadini e li ringraziamo come sempre per la disponibilità dimostrata in queste ore.”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Aggressione nel porto commerciale di Salerno: botte alla professoressa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento