Encomio Solenne per sanitari, forze dell'ordine e volontari a Piaggine

La scelta di formalizzare l’encomio è stata dettata dall’esigenza di riconoscere il sacrificio e la cura di chi mette a rischio anche le proprie vite per salvaguardare quelle di tutti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

L’Amministrazione comunale di Piaggine ha deciso di riconoscere 45con un Encomio Solenne il lavoro e il servizio svolto da quanti, operatori sanitari, forze dell’ordine, lavoratori e volontari, sono ancora oggi in prima linea ad affrontare e combattere il contagio dovuto alla diffusione del virus COVID-19. La scelta di formalizzare l’encomio è stata dettata dall’esigenza di riconoscere il sacrificio e la cura di chi mette a rischio anche le proprie vite per salvaguardare quelle di tutti. 

L’Amministrazione comunale di Piaggine, con Delibera di Giunta, riconosce un encomio solenne a quanti, in questo momento di emergenza e di rischio elevato per la salute di tutti, prestano il proprio servizio sanitario, civile e sociale, spesso a titolo volontario, con grande spirito di sacrificio e con ammirevole senso di responsabilità nei confronti della Comunità del territorio non solo Cilentano. In particolare la Giunta ha voluto ringraziare, in forma solenne, i medici e il personale SAUT, i medici di base e i volontari 118, le forze dell’ordine come vigili urbani e carabinieri della locale stazione, i carabinieri del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, gli addetti all’LSU (Lavori Socialmente Utili) ed i volontari della Protezione Civile, senza dimenticare l’opera dei commercianti della locale farmacia di Piaggine, dei dipendenti comunali, di quelli delle Poste e della filiale BCC Monte Pruno di Piaggine, oltre all’attività degli operatori ecologici e del personale docente e non docente dell’Istituto omnicomprensivo.

«È un atto di ringraziamento e di ammirazione - ha dichiarato il Sindaco di Piaggine Guglielmo Vairo -  che va riconosciuto, nelle forme e nelle sedi istituzionali, a quanti oggi stanno garantendo i servizi essenziali, con una diligenza ed una dedizione forse anche maggiori rispetto alle normali condizioni di lavoro. Un sacrificio, il loro, anche mettendo a repentaglio la propria vita, finalizzato alla salvaguardia della salute di tutti».

Torna su
SalernoToday è in caricamento