Esalazioni moleste a Pontecagnano, Sica scrive all'Arpac: "Verifiche negli impianti rifiuti"

Il primo cittadino chiede un immediato intervento delle autorità preposte affinchè controllino la provenienza degli odori nauseabondi che da diverso tempo vengono denunciati dagli abitanti del centro cittadino

L'impianto di compostaggioi di Salerno

Si continuano a respirare odori nauseabondi nel centro cittadino di Pontecagnano Faiano. In particolare nelle prime ore del mattino e in quelle serali. Per questo motivo, nelle ultime ore, il sindaco Ernesto Sica ha inviato una nota dettagliata ai settori Ambiente della Regione Campania e della Provincia di Salerno, al Dipartimento di Salerno dell’Arpac e al Comando Carabinieri Noe di Salerno per denunciare i disagi connessi “ad una qualità dell’aria compromessa dalla diffusa e rilevante percezione di odori nauseabondi”. Per questo il primo cittadino, d’intesa con l’assessore all’ambiente Mario Vivone, confida “nell’interessamento, nel coordinamento e nel pronto intervento delle autorità, nell’ambito delle proprie specifiche competenze, in modo da avere a disposizione un quadro della situazione ambientale esaustivo e garantire un’azione tempestiva ed efficace finalizzata a rimuovere le cause della deprecabile problematica ambientale, i conseguenti disagi e i possibili rischi per la salute dei cittadini”

A tal proposito, ha rinnovato l’invito “a verificare, innanzitutto, le problematiche legate alle situazioni di possibile rischio presenti nell’ambito comunale e nelle zone immediatamente limitrofe, quale causa delle immissioni, vale a dire gli impianti per i rifiuti in zona Ostaglio e Sardone, nonché il sito di compostaggio del Comune di Salerno, e di accertare, eventualmente, in modo più capillare, quali altre fonti di inquinamento dell’aria possano riscontrarsi sul territorio”. Nei giorni scorsi Sica, recependo anche numerose istanze dei cittadini, aveva di nuovo denunciato la grave situazione riconducibile ai miasmi provenienti, molto probabilmente come in passato, dallo stazionamento di rifiuti in siti limitrofi. La richiesta odierna, in tal senso, rappresenta un ulteriore riscontro alle diverse segnalazioni dell’amministrazione comunale, agli incontri con autorità preposte e responsabili di gestione degli impianti e ai sopralluoghi che si sono susseguiti negli anni a tutela dell’igiene pubblica e della salubrità ambientale con particolare riferimento alle esalazioni moleste che invadono, maggiormente in alcuni periodi dell’anno, il territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nonostante le nostre continue richieste e le prescrizioni degli organismi preposti – dichiara l’assessore Vivone – la problematica, a distanza di poco tempo, si ripresenta puntualmente con grande preoccupazione per l’intera comunità. L'Amministrazione Comunale, condividendo e rappresentando un'indignazione diffusa e profonda, ha chiesto nuovamente gli approfondimenti tecnici e sanitari necessari e, soprattutto, interventi immediati per una situazione oramai insostenibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

  • Covid-19: i contagi superano quota 200 in provincia, due bimbi positivi a Salerno e 2 casi a Baronissi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento