Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Vigili stagionali: scartati otto idonei, per l'Asl non possono svolgere il servizio

Già pronti al ricorso legale, gli otto esclusi che giurano di essere in possesso di tutti i requisiti previsti, differentemente da quanto trasmesso dall'Asl

Sarebbero potuti essere un centinaio, ma solo in 38, su oltre 1157 candidati che hanno sostenuto la prova, erano risultati idonei come vigili stagionali per il Comune di Salerno. E adesso, da 38, il numero si abbassa ancora: a seguito delle verifiche sull’idoneità psico- fisica, solo in 30 domani mattina firmeranno il contratto per prendere servizio, per poi incontrare, alle 10.30, presso Palazzo di Città, il sindaco Vincenzo Napoli. Unico e non trascurabile dettaglio che ha lasciato basiti gli otto esclusi, la motivazione della determina comunale. Alcuni degli idonei non più idonei, infatti, giurano di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti dal bando e di non comprendere le ragioni che hanno portato l'Asl ad affermare il contrario, con il conseguente depennamento dalla graduatoria.

Almeno quattro sugli 8 esclusi si sono recati nel pomeriggio di oggi presso l'ufficio del personale del Comune per vederci chiaro sulla vicenda. A non farli risultare idonei, i certificati oculistici rilasciati dalla dirigente responsabile di Medicina Legale dell'Asl di Salerno, Marina D'Aniello. "Quando la dottoressa mi sottopose alla visita, disse che non avevo problemi e invece ha trasmesso al Comune la documentazione secondo cui non risulto in possesso dei gradi sufficienti per entrare in servizio: non so cosa fare, ma non possono escludermi in questo modo, senza ragione", ha raccontato una candidata. "Io porto gli occhiali, ma da bando è scritto che è sufficiente avere 8 decimi con correzione: li ho, per cui non capisco perchè sono stata esclusa". Ancora, addirittura due ragazzi che non usano gli occhiali, come mostrano certificati di medici specialisti, avrebbero seri problemi di vista secondo il dirigente D'Aniello. "Ci siamo lamentati con il Comune che, tuttavia, ha responsabilità limitata in merito: è l'Asl che ha trasmesso i certificati dichiarandoci inidonei. Ma procederemo legalmente. E, ad ogni modo, anche il Comune dovrebbe approfondire i referti dell'Asl, visti i problemi emersi", spiegano i ragazzi. Uno di loro, appresa la notizia dell'esclusione, si è già rivolto al Tar per fare ricorso: "Non esiste reale motivazione per depennarci: la legge ci darà ragione e l'Asl e il Comune devono darci delle spiegazioni", hanno concluso, annunciando battaglia.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili stagionali: scartati otto idonei, per l'Asl non possono svolgere il servizio
SalernoToday è in caricamento