rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Sassano

Escursionista si perde sul monte Cervati e raggiunge Sassano

L'uomo, salito dal versante Valle dell'Angelo, ha perso l'orientamento a causa della nebbia e si è riparato in una grotta. Ha poi raggiunto Sassano

Paura per un escursionista napoletano di 42 anni che, a causa della nebbia, è rimasto bloccato per tutta la notte su monte Cervati, la vetta più alta della Campania. Secondo quanto si è appreso l'uomo era partito ieri mattina da Napoli, diretto appunto verso la zona del Cervati, dal versante di Valle dell'Angelo. Ha quindi iniziato la sua escursione ma nel pomeriggio si è imbattuto in una fitta coltre di nebbia, a causa della quale ha perso l'orientamento.

L'uomo si è quindi riparato in un anfratto della zona e, questa mattina all'alba, si è rimesso nuovamente in cammino ed è riuscito a raggiungere il centro abitato di Sassano, ossia sul lato opposto della montagna rispetto a quello dal quale era partito. L'uomo, notato da alcuni passanti, è stato accompagnato presso il comando di polizia municipale, dove è stato assistito e rifocillato. Nei giorni scorsi una analoga disavventura era capitata ad una donna e a sua figlia sul monte Tubenna, a San Cipriano Picentino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista si perde sul monte Cervati e raggiunge Sassano

SalernoToday è in caricamento