Cronaca

Vallo della Lucania, espianto multiorgano al San Luca

Dopo l'autorizzazione dei familiari i medici del nosocomio vallese hanno effettuato l'espianto di un giovane, coinvolto in un incidente, dichiarato "cerebralmente morto"

Espianto multiorgano all'ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Durante la scorsa notte, secondo quanto si è appreso, la Commissione per l'accertamento della morte cerebrale del nosocomio cilentano, presieduta dal medico legale Adamo Maiese, ha accertato la morte cerebrale di un giovane di 25 anni della provincia di Salerno ricoverato al San Luca dallo scorso primo maggio in seguito ad un incidente stradale avvenuto sulla ex strada statale 267, nel tratto tra Agropoli e Castellabate, mentre era a bordo di una moto.

Dopo l'autorizzazione all'espianto da parte dei genitori del giovane e l'accertamento della Commissione, composta, oltre che da Adamo Maiese, dall' anestesista Aquilino Di Vita e dal neurologo Vincenzo Pizza, è stato necessario il via libera della procura della Repubblica presso il tribunale di Vallo della Lucania poiché sono in corso indagini per chiarire la dinamica dell'incidente ed eventuali responsabilità. Cuore, fegato, reni e polmoni sono gli organi interessati all'espianto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallo della Lucania, espianto multiorgano al San Luca

SalernoToday è in caricamento