Tentata estorsione ad un'anziana di Angri: nuova indagine sui genitori di Jolanda

Nel mirino della Procura di Nocera Inferiore sono finiti, nuovamente, Giuseppe Passariello e Immacolata Monti, residenti a Sant’Egidio del Monte Albino, già accusati dell’infantidio della loro figlioletta

Nuovi guai giudiziari per i coniugi Giuseppe Passariello e Immacolata Monti, residenti a Sant’Egidio del Monte Albino, già accusati dalla Procura di Nocera Inferiore dell’infantidio della loro figlioletta Jolanda, deceduta lo scorso mese di giugno a soli otto mesi di vita. Su di loro, infatti, pende un’altra accusa, quella di tentata estorsione ai danni di un’anziana di Angri.

La nuova inchiesta

I fatti risalgono al 15 marzo 2019. In quel periodo la Monti svolgeva lavori domestici presso l’abitazione della presunta vittima, dalla quale avrebbe preteso, anche con minacce, somme di denaro superiori a quelle pattuite. Minacce che sarebbero state perpetrate sia via telefono che attraverso dei messaggi. La donna era debitrice di piccole somme e la Monti - secondo quanto ricostruito dalla Procura - non avrebbe esitato, tirando in ballo anche il marito, a chiedergli in maniera violenta il conto, addirittura raddoppiandolo. Di qui la denuncia presentata ai carabinieri di Pagani che ha consentito l’avvio delle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento