rotate-mobile
Cronaca Eboli

Cinquanta euro al giorno per prostituirsi ad Eboli: arrestate due italiane

Le arrestate richiedevano quotidianamente, a titolo estorsivo, la somma di 50 euro alle prostitute extracomunitarie, solite frequentare la litoranea di Campolongo

Arrestate ieri dai carabinieri di Eboli diretti dal capitano Alessandro Cisternino due donne italiane, responsabili di estorsione e tentata rapina nei confronti di una prostituta tunisina, in località Campolongo. Le due italiane, infatti, pretendevano soldi dalla straniera: quest'ultima, però, si è rifiutata ed è stata vittima dell'ira delle italiane che le hanno strappato via la borsa con violenza.

La prostituta tunisina, dunque, tentando la fuga ha allertato i militari che l'hanno raggiunta rapidamente, bloccando le responsabili, le quali, si è scoperto, richiedevano quotidianamente, a titolo estorsivo, la somma di 50 euro alle prostitute extracomunitarie, solite frequentare la litoranea di Campolongo. Le due, dunque, sono finite in cella.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta euro al giorno per prostituirsi ad Eboli: arrestate due italiane

SalernoToday è in caricamento