rotate-mobile
Cronaca

Estorsioni e spaccio nell'Agro Nocerino: nove arresti

I nove indagati sono stati arrestati nell'ambito di un'indagine su un'organizzazione camorristica dedita alle estorsioni, al traffico di stupefacenti nonché ad altri reati

È di nove misure cautelari il bilancio dell'operazione effettuata questa mattina dai carabinieri del comando provinciale di Salerno in vari Comuni della Provincia. Le misure cautelari (custodia in carcere e arresti domiciliari) sono state emesse dal Gip del tribunale di Salerno su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia

I reati contestati

I nove indagati sono stati arrestati nell'ambito di un'indagine su un'organizzazione camorristica dedita alle estorsioni, al traffico di stupefacenti nonché ad altri reati, tutti compiuti sul territorio dell'Agro Nocerino-Sarnese. Nell'ambito dell'operazione sono state effettuati perquisizioni a carico degli arrestati e di altre persone che risultano indagate in stato di libertà.   

L'inchiesta

Le indagini compiute dai carabinieri della Tenenza di Pagani, su delega della Dda, hanno permesso di appurare la perdurante attività, almeno fino al 2019, di un sodalizio camorristico operante in Sant'Egidio del Monte Albino e nei comuni limitrofi, denominata "I zi Maist - Quelli di Sal Lorenzo".  Le indagini, partite ad inizio 2018, sono scaturite a seguito dei numerosi attentati ai danni di attività commerciali registrati nell'Agro. Oltre agli attentati, sono emersi i reati di usura, rapine, furti e ricettazione di merce di provenienza illecita nonché di detenzione di armi da sparo e materie esplodenti. Il tutto avveniva, come appurato dal provvedimento cautelare, in una situazione di diffusa omertà da parte delle vittime, imprenditori in primis. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni e spaccio nell'Agro Nocerino: nove arresti

SalernoToday è in caricamento