Nocera, evade i domiciliari e aggredisce la moglie: arrestato Michele Cuomo

Cuomo, anche se sottoposto al regime di detenzione in abitazione, ha messo in atto una serie di violazioni documentate dai numerosi controlli effettuati sia dagli Agenti del Commissariato, che da militari della locale Arma dei Carabinieri

E' finito in carcere, Michele Cuomo: nella serata di ieri, agenti della Polizia di Stato appartenenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore hanno eseguito l'ordinanza di misura cautelare, disposta dalla locale Autorità Giudiziaria, nei confronti dell'uomo, elemento noto alle forze di polizia e condannato per reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, estorsione e reati contro la persona ed attualmente sottoposto alla Sorveglianza Speciale della Pubblica Sicurezza e considerato tra gli elementi di spicco del panorama criminale emergente nell’agro nocerino - sarnese.

I fatti

Il pregiudicato era già stato sottoposto agli arresti domiciliari, il 6 ottobre e successivamente dotato anche di braccialetto elettronico per una serie di violazioni agli obblighi imposti dalla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, sulla base di numerose e dettagliate segnalazioni effettuate dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera. Nel corso dei controlli, infatti, gli uomini della Polizia di Stato avevano rilevato una serie di violazioni da parte del soggetto alle prescrizioni impostegli e la Procura delle Repubblica di Nocera Inferiore aveva ottenuto dal G.I.P. l’applicazione della misura dei domiciliari.

L'evasione

Nonostante ciò, Cuomo, anche se sottoposto al regime di detenzione in abitazione, ha messo in atto una nuova serie di violazioni documentate dai numerosi controlli effettuati sia dagli Agenti del Commissariato che da militari della locale Arma dei Carabinieri.
In particolare, Michele Cuomo, nelle settimane successive alla data del 6 ottobre si era reso responsabile per ben due volte di evasione, in quanto non trovato in casa durante i controlli effettuati prima dell’apposizione del braccialetto elettronico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressione e l'arresto

Proprio in occasione di una delle evasioni, si è stato anche protagonista di una violenta aggressione nei confronti della moglie. Inoltre, era stato più volte trovato in casa in compagnia di persone con precedenti di polizia in evidente violazione dei domiciliari. Il Gip di Nocera Inferiore, sulla base delle informative di polizia, ha ritenuto che la misura dei domiciliari non fosse più idonea a contenere la pericolosità sociale dell'uomo e ne ha disposto l’arresto in custodia cautelare in carcere. Così, ieri, gli Agenti del Commissariato lo hanno condotto presso il carcere di Fuorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento