Evade per quattro volte dai domiciliari: il rapper Johnny finisce in carcere

Il rapper 23enne era stato raggiunto da un'ordinanza cautelare nei primi giorni di gennaio, dopo aver rapinato una farmacia a Scafati, armato di pistola giocattolo

E' finito nei guai il rapper Giovanni Cirillo, in arte "Johnny": dopo aver violato per quattro volte gli arresti domiciliari, è stato  trasferito nella casa circondarale di Fuorni. Punito, dunque, con il carcere.

I fatti

Il rapper 23enne era stato raggiunto da un'ordinanza cautelare nei primi giorni di gennaio, dopo aver rapinato una farmacia a Scafati, armato di pistola giocattolo. Fu incastrato dalla denuncia del titolare e dalle immagini di videosorveglianza. Finito ai domiciliari, ammise davanti al gip di essere il responsabile del colpo messo a segno in farmacia, portato a termine il volto coperto da una calzamaglia. "Johnny" era stato coinvolto in passato in una serie di episodi legati a furto e spaccio. Era entrato in una comunità, aveva amato la musica e l'aveva fatta diventare non solo la propria passione ma anche il proprio mestiere. Il cumulo raggiunto - quattro evasioni dai domiciliari - hanno però spinto la procura di Nocera Inferiore a richiedere un aggravamento della misura cuatelare e per lui si sono spalancate le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • De Luca sul Covid: "In Campania non si andrà nelle seconde case", poi annuncia i lavori a Salerno e Battipaglia

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento