menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia di finanza, maxi operazione contro le scommesse illegali

Le fiamme gialle hanno operato sequestri ed effettuato denunce n tutto il territorio provinciale nell'ambito di un piano di lotta alle scommesse illegali e di tutela agli operatori che lavorano correttamente

Trentadue postazioni telematiche, cinque videopoker, tre slote machines, quindici congegni elettronici da intrattenimento, somme di denaro pari a circa 1500 Euro e documenti vari sequestrati e dodici persone deferite all'autorità giudiziaria. Questo il bilancio di un'operazione effettuata dagli uomini della guardia di finanza del comando provinciale di Salerno su tutto il territorio provinciale.

Nel dettaglio, nell'ambito di operazioni volte a combattere il fenomeno dell'evasione fiscale, delle scommesse clandestine e del gioco d'azzardo, le fiamme gialle hanno sottoposto a controllo 13 esercizi in tutta la provincia di Salerno, operando i sequestri e le denunce di cui in precedenza. A seguito di dettagliate indagini i finanzieri hanno individuato i centri servizi "all'interno dei quali sono stati sorpresi i titolari e, in alcune occasioni, anche i gestori intenti ad operare su postazioni telematiche collegate a siti internet esteri".

Le fiamme gialle, unitamente agli uomini dell'ufficio regionale dei monopoli di Stato di Napoli, hanno quindi appurato che "i centri in questione altro non erano che luoghi ove venivano raccolte, senza alcuna autorizzazione, giocate relative ad eventi sportivi nazionali ed esteri. Sempre negli stessi locali venivano poi riscosse la relative vincite". I finanzieri hanno inoltre scoperto che "attraverso i personal computer in dotazione i titolari degli esercizi si servivano di più conti scommesse regolarmente rilasciati da un concessionario autorizzato, che non venivano utilizzati a scopo personale dagli stessi, ma diventavano oggetto di transazioni/intermediazioni di giocate da parte di soggetti diversi".

Le perquisizioni eseguite hanno consentito, inoltre, di rinvenire diverse ricevute attestanti l'avvenuta scommessa e/o la relativa vincita unitamente a documentazione varia, a comprova della palese violazione della normativa vigente nello specifico settore. Il comando provinciale della Guardia di finanza ha precisato che l'operazione, oltre a combattere i fenomeni dell'evasione fiscale, delle scommesse illegali e del gioco d'azzardo, è volta anche a tutelare gli operatori che agiscono correttamente.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento