rotate-mobile
Cronaca Sapri

Associazione sportiva dilettantistica emetteva fatture false, 48 denunciati

I finanzieri hanno scoperto che un'associazione sportiva dilettantistica aveva emesso fatture false per un giro d'affari di oltre un milione di Euro: sono quarantotto le persone denunciate all'autorità giudiziaria

Era un'associazione sportiva dilettantistica ma emetteva fatture false: 48 persone sono state denunciate dagli uomini della guardia di finanza della compagnia di Sapri. Lo ha reso noto, a mezzo comunicato stampa, il comando provinciale guardia di finanza di Salerno.

I finanzieri hanno scoperto che una associazione sportiva dilettantistica, seppur rientrante nel campo del regime fiscale “agevolato”, quindi tra i soggetti esonerati da alcuni obblighi contabili, disattendendo completamente quanto previsto dalle citate norme, emetteva una serie di fatture per pubblicità nei confronti di svariati soggetti economici, aventi sede anche fuori dalla provincia di Salerno.

L'associazione, si legge in una nota delle fiamme gialle, aveva omesso di presentare le dichiarazioni annuali (modello Unico) per gli anni d’imposta dal 2004 al 2010 relativamente ai redditi percepiti e all’I.R.A.P; presentare il modello 770 semplificato, quale sostituto d’imposta; versare le relative imposte dovute ai fini imposte sui redditi ed ai fini IVA per oltre 170mila Euro; istituire e/o conservare la documentazione contabile, amministrativa e sociale prevista dalla vigente normativa.

In seguito ad ulteriori accertamenti effettuati dalla procura della Repubblica di Sala Consilina è stato ricostruito il volume d'affari dell'associazione, stimato in 1 milione e 400mila Euro. L’attività d’indagine ha portato alla luce un collaudato sistema di frode in materia di sponsorizzazioni e di pubblicità che ben si presta nel settore sportivo dilettantistico: centinaia di “F.O.I.” (fatture per operazioni inesistenti) relative a sponsorizzazioni e/o pubblicità per circa un milione di Euro riconducibili ad operazioni inesistenti.

A carico dei 48 indagati sono stati ipotizzati i reati di dichiarazione fraudolenta mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, di emissione di fatture per operazioni inesistenti e di occultamento di documentazione contabile e di concorso di persone nel reato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione sportiva dilettantistica emetteva fatture false, 48 denunciati

SalernoToday è in caricamento