menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione fiscale da quattro milioni di euro a Sala Consilina: preso

Non ha dichiarato al fisco vendite per 20 milioni di euro, evadendo l'Iva per quattro milioni, grazie al trasferimento della sede della sua società, dalla Campania alla Puglia

Non ha dichiarato al fisco vendite per 20 milioni di euro, evadendo l'Iva per quattro milioni, grazie al trasferimento della sede della sua società, dalla Campania alla Puglia, tra il 2010 e il 2011. Ma non l'ha fatta franca, l'amministratore unico, originario della provincia di Potenza, di una società che opera nel commercio all'ingrosso di elettrodomestici e prodotti elettronici a Sala Consilina.

Denunciato all'autorità giudiziaria dai militari della Guardia di finanza della tenenza di Molfetta, l'imprenditore nel 2012 avrebbe trasferito la sede della società nel barese, per poi spostarla a Sala Consilina nel 2013 subito dopo una visita delle Fiamme Gialle, proprio per occultare la sua mega evasione fiscale. Accusato di dichiarazione infedele e di omessa dichiarazione, dunque, è stato scoperto grazie alla verifica fiscale che ha fornito una spiegazione agli anomali movimenti messi in atto dall'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento