rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Operazione "Oro Rosso": nei guai due società per il "reverse charge", sequestro per oltre 1,7 milioni di euro

Gli indagati sono accusati di associazione finalizzata a commettere una pluralità di delitti di evasione fiscale ed emissione di fatture per operazioni inesistenti per la creazione di un indebito credito di Iva ai danni dello stato

Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza in azione. E' stata eseguita l'ordinanza cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura, per la custodia domiciliare nei confronti di D.F., V.R. e S.I., nonchè un sequestro preventivo, anche per equivalente, di beni per un valore di oltre 1,7 milioni di euro nei confronti delle società Copper & Alluminio e Trading & Copper srl, rappresentate rispettivamente da D.F. e G.A. ed amministrate di fatto da V.R. Diverse anche le perquisizioni effettuate.

Le accuse

I reati contestati sono di associazione finalizzata a commettere una pluralità di delitti di evasione fiscale ed emissione di fatture per operazioni inesistenti per la creazione di un indebito credito di Iva ai danni dello stato. Gli indagati erano ricorsi al cosidetto "reverse charge", con omesso versamento dell'Iva da parte delle società cartiere (tra cui, la Copper e Alluminio srl e la Trading e Copper srl di Napoli, la General Trade srls di Valva e la Metal Copper srl di Afragola) e l'acquisizione di un indebito credito di imposta rilevabile dalle dichiarazioni annuali degli effettivi acquirenti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Oro Rosso": nei guai due società per il "reverse charge", sequestro per oltre 1,7 milioni di euro

SalernoToday è in caricamento