Sequestro di beni per oltre 900mila euro: nei guai una società salernitana che evadeva il Fisco

A finire nei guai C.F., rappresentante legale di una società a responsabilità limitata unipersonale di Salerno, operante nel settore della pubblicità e della ricerca e selezione del personale

Sequestro per equivalente di beni per oltre 900mila euro. Su disposizione della Procura della Repubblica, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha eseguito il decreto emesso dal GIP del Tribunale, nei confronti di C.F., rappresentante legale di una società a responsabilità limitata unipersonale di Salerno, operante nel settore della pubblicità e della ricerca e selezione del personale. L'accusa è di omessa dichiarazione.

L'evasione

Le indagini, svolte dalle Fiamme Gialle della 1^ Compagnia, coordinate dal Comando Gruppo di Salerno, sono partite dall’esecuzione di una mirata attività di verifica fiscale nei confronti della società e hanno riguardato, in particolare, l’analisi dei bilanci aziendali presentati dall’amministratore per 6 annualità d’imposta. È stato accertato che l’impresa, al fine di evadere sia l’Imposta sul reddito delle società (IReS) che l’IVA, ha omesso la presentazione delle dichiarazioni annuali, nascondendo così al Fisco tributi per 934mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

La Procura della Repubblica ha anche disposto la perquisizione dell’abitazione dell’amministratore per trovare elementi utilizzabili ai fini delle indagini e, in particolare, denaro, preziosi, beni mobili e documentazione bancaria utile ad individuare ulteriori disponibilità finanziarie in Italia e all’estero da parte dell’indagato. All’esito delle perquisizioni sono state sequestrate un’auto, una moto e quote societarie per 150.000 euro. In corso, ulteriori accertamenti per l’individuazione di eventuali disponibilità finanziarie sui conti correnti dell’indagato. L’operazione di servizio, svolta in sinergia con la Procura salernitana, testimonia ancora una volta il fondamentale ruolo della Guardia di Finanza a tutela dell’intera collettività.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento