rotate-mobile
Cronaca Agropoli

"Mi lasci? Farò in modo che la tua attività fallisca": dramma ad Agropoli

Un'unione travagliata durata 18 anni, fino a quando il figlio della coppia non è diventato maggiorenne e ha deciso andare via di casa, per i diverbi infiniti dei coniugi: la storia è riportata da Metropolis

Per ripicca, ha deciso di contribuire al fallimento della sua azienda. Un vero e proprio incubo quello che sta vivendo una donna di Agropoli, dopo la decisione di lasciare il suo ex. A riportare la drammatica storia, l'articolo di Metropolis, a firma di Domenico Gramazio: al momento la sentenza di separazione è al vaglio dei giudici del Tribunale di Vallo della Lucania, ma tutto potrebbe prendere una piega diversa, viste le numerose denunce della donna nei confronti dell’ex marito.

Un'unione travagliata durata 18 anni, fino a quando il figlio della coppia non è diventato maggiorenne e ha deciso andare via di casa, per i diverbi infiniti dei coniugi. La donna decise allora di affidarsi ad un legale per avviare le pratiche della separazione e dire definitivamente addio a quell’uomo. Gli schiaffi e i pugni hanno lasciato spazio alle minacce, nemmeno tanto velate, ai clienti della donna, che da anni gestisce l’azienda ereditata dalla sua famiglia, molto nota nel Cilento e nella Piana del Sele. Nemmeno una denuncia per stalking presentata ai carabinieri della Compagnia di Agropoli, e il successivo divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dall’ex, hanno fatto desistere l’uomo da quello che, nel giro di pochi mesi, ha portato al tracollo l’attività imprenditoriale della donna, si legge sul quotidiano. Ed ora la donna, oltre alla causa di separazione, potrebbe citare l’ex compagno in sede civile per aver contribuito al tracollo dell’attività imprenditoriale, fornendo "consigli" ai suoi clienti per non farli investire in quell'azienda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi lasci? Farò in modo che la tua attività fallisca": dramma ad Agropoli

SalernoToday è in caricamento