menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Angri, sequestrata una fabbrica illegale di fuochi d'artificio

Allestita in uno scantinato: arrestato un pregiudicato

Sequestrata ad Angri una vera e propria fabbrica di fuochi d'artificio realizzata senza alcuna autorizzazione e senza rispetto delle norme di sicurezza: lo ha reso noto il comando provinciale della guardia di finanza di Salerno.

I militari della compagnia di Nocera Inferiore, nell'ambito del servizio di contrasto al fenomeno dei botti illegali, hanno scoperto ad Angri, allestita illegalmente in uno scantinato al di sotto di civili abitazioni, una vera e propria fabbrica di fuochi d'artificio: al momento del blitz i militari hanno sorpreso in flagranza il responsabile, G. B., pregiudicato 50enne di origine partenopea, mentre lavorava alla preparazione di botti.

All'interno della fabbrica, si legge nella nota dei finanzieri, gli inquirenti hanno rinvenuto e successivamente posto sotto sequestro 5.500 manufatti esplodenti di considerevoli dimensioni, pronti per la commercializzazione “in nero”, un ingente quantitativo di involucri di varie dimensioni per il confezionamento di artifizi esplodenti, circa 2mila micce, inneschi singoli, inneschi collegati a gruppi e circa un quintale di esplosivo (polveri) costituito da misture piriche di titanio, zolfo, perclorato ed alluminio frammisto a crusca attestato (a cura di personale tecnico specializzato) di elevatissima pericolosità per il suo intrinseco potere detonante. L'uomo è stato tratto in arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento